Bronchiolite: cos’è

1385490754-0-tosse-secca-addioLa bronchiolite è un’infezione che colpisce specialmente i bambini sotto i due anni. Attacca i bronchioli dei piccoli in una percentuale maggiore tra novembre e merzo, quando siamo nella stagione fredda. Le cause sono sempre riconducibili ad alcuni tipi differenti di virus. Il più comune, quello che registra il maggior numero di infezioni, è il VRS, cioè il Virus Respiratorio Sinciziale.

 

Questo virus può colpire anche i bambini più grandi e in alcuni casi anche gli adulti. Si può prendere più volte nella vita. Gli adulti però non avvertiranno grandi sintomi, se non un comune raffreddore. I bambini sotto i due anni invece possono avere manifestazioni gravi, perché i bronchioli riempiendosi di secrezioni non permetteranno al piccolo di respirare agiatamente.

 

I primi sintomi sono raffreddore, tosse e qualche linea di febbre in alcuni casi. La bronchiolite a volte si spegne con questi sintomi, altre volte più provocare insufficienza respiratoria e in situazioni più gravi compare cianosi.

 

La bronchiolite spesso si può curare da casa, tuttavia il bambino deve essere visto dal pediatra così che, qualora fosse necessario, possa segnare i farmaci o dare le indicazioni per una pronta guarigione.

 

Non sempre le prescrizioni mediche sono sufficienti. Se nonostante i medicinali continuasse a presentare problemi respiratori, chiamare il pediatra che con molte probabilità dirà di portare il piccolo al pronto soccorso.