Epistassi, cos’è?

detail-naso-dolore1Il sangue dal naso è un fenomeno molto comune, specialmente nei bambini, i quali, spesso tendono ad inserire oggetti contundenti nella cavità nasale provocando piccole emorragie che portano appunto al fenomeno dell’epistassi meglio conosciuto come sangue dal naso.

Altre cause possibili del sangue dal naso possono essere la dilatazione dei vasi sanguigni fino alla loro rottura oppure, seppur più raramente, malattie emorragiche come l’emofilia, la porpora o leucemie, alcune infezioni, tumori o crisi di ipertensione arteriosa.
Più in generale comunque la cause dell’epistassi è data una pressione del sangue elevata e dalle pareti vascolari deboli.

In ogni caso il sangue dal naso è un disturbo abbastanza frequente ed è dunque bene essere pronti ad affrontarlo nella giusta maniera.
Per quanto riguarda la cura dell’epistassi infatti, la prima cosa è mantenere la calma, soprattutto se il fenomeno avviene in un bambino, e successivamente premere con forza la parte inferiore del naso con la testa dritta, il tutto per circa 5 – 10 minuti finché la fuoriuscita di sangue non termina. In caso di coaguli è possibile soffiare il naso con forza in modo da espellerli.

Nel caso il sangue dal naso non dovesse fermarsi è possibile tamponare la narice con un po’ di cotone; è bene dunque cercare di evitare starnuti o soffi dal naso.
Nel caso si abbiano dubbi o non si sia certi dei passi da svolgere è bene contattare il proprio medico di famiglia che saprà certamente indicarvi i passi da svolgere.
Un’altra possibile soluzione all’epistassi, soprattutto se frequente, è un’operazione chirurgica che consiste nella cauterizzazione (chimica o elettrica) del setto tramite il nitrato d’argento (nel caso di cauterizzazione chimica) o tramite un elettrobisturi in grado di coagulare i vasi sanguigni (nel caso di cauterizzazione elettrica) . Si tratta comunque di un metodo molto efficace e assolutamente sicuro.